La verifica periodica dei registratori di cassa

La verifica periodica dei registratori di cassa

Con questo articolo, vogliamo fare chiarezza sul possesso di registratori di cassa e di alcune regole di cui forse non sono tutti al corrente e che, se non vengono rispettate, possono anche portare a sanzioni: la verifica periodica dei registratori di cassa.

Che cos’è la verifica periodica?

Si tratta di un controllo dello stato del registratore di cassa da parte di un tecnico in cui viene verificato il buon funzionamento hardware e software del registratore di cassa, che non sia stato manomesso e che vi sia presente il sigillo fiscale e il libretto matricolare.

Se l’esito di tutti i test è positivo viene apposta la “targhetta di verificazione periodica” con il bollino verde, se invece manca anche solo uno dei requisiti necessari si appone un bollino rosso e il registratore non potrà essere utilizzato finché non viene riparato e sottoposto ad una nuova verifica periodica.

Perchè è necessario fare la verifica periodica?

Una verifica periodica è necessaria al fine di adempiere gli obblighi dell’utente derivanti dal provvedimento del 28-07-2003 dell’Agenzia delle Entrate.

In modo particolare ogni esercente avrà l’obbligo di non utilizzare strumenti che presentino difformità, difettosità o inaffidabilità ai sensi delle normative vigenti in materia di misuratori fiscali, rispondendo al corretto funzionamento dei loro strumenti  e conservando ogni documento ad essi connesso.

Vi sono inoltre, delle vere e propri regole dettate dall’Agenzia delle Entrate in vigore dal 2003 riguardo ai registratori di cassa, da tenere bene a mente:

  • La prima verifica periodica è effettuata contestualmente al controllo di conformità del registratore di cassa;
  • L’onere di richiedere annualmente la verifica periodica è a carico dell’utente, il quale dovrà rivolgersi ad un centro di asssitenza;
  • La verifica periodica può essere effettuata nel luogo di funzionamento del misuratore o nella sede dei soggetti abilitati all’essistenza tecnica.

In caso di guasto del registratore di cassa

Inoltre, in caso di guasto dell’apparecchio, il possessore, ovvero il contribuente è chiamato a richiedere in modo tempestivo l’intervento della ditta di manutenzione.
E qui entrano in gioco gli esperti di Data Service, azienda leader nel settore e certificata ISO 9001:2008, i quali effettueranno la verifica periodica dei registratori di cassa di tutti i modelli e marche e secondo le norme stabilite ed inoltre, in caso di manutenzione o ricambi pezzi, effettuerà il servizio di fornitura ricambi per le marche da noi distribuite come RCH, Emotiq e OK Cash.
La Data Service S.n.c. garantisce l’intervento dei propri tecnici specializzati e qualificati, i quali una volta terminato l’intervento applicheranno il bollino verde.
Con la professionalità ed esperienza dei propri tecnici, Data Service s.n.c. garantisce la risoluzione del problema e riconsegna del prodotto entro e non oltre le 48 ore, eccetto nel caso in cui vi sia l’ordine di pezzi di ricambio.
Con noi sei in mani sicure, da sempre siamo al fianco di numerose aziende con un portfolio di circa 2000 clienti ed eseguendo dai 60 ai 90 interventi mensili di verifiche periodiche registratori di cassa e manutenzione.
By |2018-02-02T17:20:34+00:0018 dicembre 2017|Registratore di cassa|0 Commenti

Scrivi un commento