Il registratore di cassa non funziona: cosa fare?

Il registratore di cassa non funziona: cosa fare?

Coloro titolari di partitia IVA che svolgono un attività di commercio al minuto come bar, negozi di oggetti casalinghi, ecc… sono abbligati ad emettere lo scontrino fiscale attraverso il registratore di cassa.

Più precisamente, il registratore di cassa è obbligatorio nei casi in cui, il titolare di partita IVA rientri nella previsione di cui all’articolo 22 del d.p.r. 633/1972 ossia la norma che prevede in modo analitico in quali casi non è obbligatorio emettere la fattura.

Cosa succede se il registratore di cassa si guasta e non è possibile emettere lo scontrino?

Registratore di cassa guasto, ecco cosa fare

Se per caso il resistratore di cassa dovesse rilevarsi guasto o non correttamente funzionante, è necessario prendere tuti gli accorgimenti necessari per evitare possibili problemi di carattere formale e sostanziale, soprattutto a fronte delle sanzioni a cui si può incorrere per mancata emissione di scontrini fiscali obbligatori.

In caso il registratore di cassa risulti guasto, il negoziante deve disporre di:

  • Un registro dei corrispettivi in caso di mantato funzionamento del registratore di cassa;
  • Il blocco delle ricevute fiscali.

Infatti, se dovesse succedere un imprevisto con il vostro registratore di cassa, basterà annotare i corrispettivi non risultanti dallo scontrino sulle ricevute fiscali. Gli importi dovranno poi essere annotati nel registro dei corripettivi di emergenza.

Un altro consiglio è quello di conservare i contatti della ditta che si occupa della manutenzione della casa (come IDS Sermide), in modo da contattarla immediatamente in caso di guasto improvviso.

Cosa faccio se subisco un controllo al registratore di cassa proprio quando mi si rompe?

Basterà semplicemente esibire al controllore le ricevute fiscali emesse e le relative annotazioni che avete riportato in luogo dallo scontrino fiscale.

In cocnlusione, per evitare problemi di carattere fiscale in seguito al guasto del registratore di cassa, basterà annotare in modo corretto i corrispettivi incassati tramite le ricevute fiscali.

I relativi importi dovranno poi essere riportati nel registro dei corrispettivi in caso di mancato funzionamento del registratore di cassa, il quale riporterà anche il totale giornaliero in luogo della classica “strisciata” di fine giornata.

IDS Sermide propone…

Il noleggio registratori di cassa fiscali RCH da IDS Sermide parte DA 19€ con RCH ASSO.

RCH Asso è il nuovo e unico Registratore di Cassa Android dotato di un sistema capace di adattarsi alle molteplici richieste del mercato.

L’accesso alle sue funzioni è semplice, rapido ed immediato grazie al monitor Touchpanel da 10” e al formato wide che garantisce l’efficienza del punto cassa.

Un design compatto e salvaspazio fa del prodotto una soluzione All In One che arreda di eleganza l’esercizio commerciale.

noleggio registratori di cassa RCH

Per sapere di più sul noleggio registratori di cassa fiscali a partire da 19€ al mese, contattaci direttamente:

Contattaci-1024x341

 

By | 2018-04-05T17:02:06+00:00 30 marzo 2018|Registratore di cassa|0 Commenti

Scrivi un commento