Invio telematico corrispettivi: bisogna adeguarsi entro il 31/12/2018

Invio telematico corrispettivi: bisogna adeguarsi entro il 31/12/2018

Il Decreto Legislativo n. 127 del 5 agosto 2015 ha indicato nuove specifiche per l’invio telematico dei corrispettivi elettronici.

Che cos’è l’invio telematico dei corrispettivi?

L’invio telematico dei corrispettivi si riferisce al Decreto Legge 127/2015 in cui vengono date disposizioni sulla modalità per l’invio dei corrispettivi dall’1/1/2019.

Una modalità elettronica di trasmissione all’Agenzia delle Entrate dei corrispettivi di ogni punto vendita tramite il registratore di cassa.

Invio telematico corrispettivi: cosa succederà dall’1/1/2019?

I contenuti e i perimetri di definizione della nuova normativa sono stati affinati ulteriormente.

Coloro che si trovano in regime di defiscalizzazione e non vogliono tornare in regime fiscale, hanno l’obbligo di modificare il rpocesso di invio telematico corrispettivi all’Agenzia delle Entrate.

Esistono 2 modalità per chi possiede meno di 3 postazioni cassa per punto vendita e per chi ne ha più di 3.

Coloro che sono in possesso di meno di 3 postazioni per punto vendita, sono tenuti, per essere corretti con la normativa, ad utilizzare il registratore telematico dotato di middleware, ovvero un componente che permette di dialogare direttamente con l’Agenzia delle Entrate e trasferire il dato in tempo reale.

Il registratore telematico, è già dotato al suo interno del supporto necessario per gestire tutte le criticità e le eccezioni, garantendo la continuità della trasmissione telematica dei dati.

Per coloro che invece hanno più di 3 stampanti fiscali all’interno del punto vendita, la normativa dispone che si possa installare un server RT, un concentratore, ovvero lo strumento capace di raccogliere tutti i dati delle singole postazioni cassa e di inviarli all’Agenzia delle Entrate.

A garanzia del fatto che i processi e le procedure utilizzate dai ssitemi interni all’organizzazione per la gestione della contabilizzazione dei corrispettivi telematici siano a norma e  corrispondano al dato contabile che concorre a generare il conto economico, le disposizioni del Decreto Legislativo n. 127 del 2015, introducono l’obbligo di verifica da parte di una società di revisione iscritta nell’albo speciale tenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Registratore di cassa per l’invio telematico dei corrispettivi

I registratori telematici permettono di comunicare in modo diretto con L’Agenzia delle Entrate dalla cassa, in modalità elettronica, attraverso procedure online di invio telematico dei corrispettivi.

Il Decreto Legge 127/2015 permette a tutti i soggetti passivi IVA, per i quali non è obbligatoria l’emissione della fattura e obbligati alla certificazione dei corrispettivi mediante ricevuta fiscale o scontrino fiscale, di avere il documento commerciale al posto dello scontrino e di inviare i dati degli incassi in modo telematico.

Gli esercenti però possono scegliere la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei corrispettivi all’Agenzia delle Entrate.

Per fare questo devono avere un registratore telematico che garantisca la sicurezza e l’inalterabilità dei dati inviati.

Coloro che  si trovano ad aprire una nuova attività o devono cambiare il registratore di cassa, scegliendo il registratore di cassa telematico, avranno a disposizione un prodotto assoggettato a parametri della nuova legge fiscale.

OFFERTE ATTIVE

Scopri le offerte attive di IDS Sermide S.r.l. per la formula di noleggio registratori di cassa:

Registratore di cassa RCH Asso Base

…a partire da 19€ al mese!

noleggio registratore di cassa rch asso base

ASSO (Android Smart Solution) è il nuovo e unico Registratore di Cassa Android dotato di un sistema capace di adattarsi alle molteplici richieste del mercato.

L’accesso alle sue funzioni è semplice, rapido ed immediato grazie al monitor Touchpanel da 10” e al formato wide che garantisce l’efficienza del punto cassa.

Dotato di funzioni grafiche personalizzabili.

Un design compatto e salvaspazio fa del prodotto una soluzione all in one che arreda di eleganza l’esercizio commerciale.

Registratore di cassa RCH Asso 3

a partire da 28€ al mese!

registratore di cassa rch asso 3

Il registratore di cassa RCH Asso 3, è la soluzione Android di fascia bassa con a bordo un Software dalle molteplici potenzialità.

Il Touchpanel da 10”wide 16:9 permette al Software una migliore visualizzazione e funzionalità.

Un design compatto e salvaspazio fa del prodotto una soluzione vincente all in one!

 

By | 2018-08-08T11:19:49+00:00 8 agosto 2018|RCH, Registratore di cassa|0 Commenti

About the Author:

I.D.S Sermide Team
I.D.S. Sermide S.r.l. (Inter Data System) è l'azienda di Sermide che commercializza registratori di cassa, bilance elettroniche, fotocopiatici, computers e tutta la gamma di prodotti per ufficio da oltre 20 anni. Sono oltre 3000 clienti affezionati e soddisfatti nelle province di Mantova, Ferrara, Modena, Rovigo e Verona.

Scrivi un commento