Sharp ha iniziato la distribuzione in Italia di Skywell 5TE, primo generatore di acqua atmosferica dotato di una tecnologia rivoluzionaria che trasforma l’aria circostante in acqua potabile fresca e pulita, senza la necessità di installare un impianto idraulico.

TRASFORMARE L’ARIA IN ACQUA

Skywell 5TE è in grado di trasformare l’aria circostante in acqua potabile fresca e pulita, senza la necessità di installare un impianto idraulico o la presenza di acqua di rete.

Può generare fino a 18 l di acqua al giorno e i suoi consumi energetici sono equiparabili a quelli di un frigorifero.

In più, è un’alternativa ecologica ai grossi dispenser e alle bottiglie di plastica, permettendo di eliminare i costi che si associano alla produzione di bottiglie di plastica monouso e al trasporto dell’acqua.

Facciamo un esempio: un ufficio di 100 persone che utilizza un tradizionale distributore di acqua fresca è potenzialmente responsabile del trasporto di almeno 26 t di acqua ogni anno, il che contribuisce ad aumentare in modo significativo il proprio impatto ambientale.

Solo in Italia, per fare un esempio, si consumano 14 miliardi di litri di acqua imbottigliata all’anno: se si pensa che la produzione di una singola bottiglia in PET da 1 l rilascia l’equivalente di 100 g di CO2, è facile intuire quanto il consumo di acqua in bottiglia vada a impattare pesantemente sull’ambiente.

C’è di più: sono oltre 480 miliardi le bottiglie di plastica prodotte e distribuite nel mondo in un anno e Forbes Magazine stima che nel 2030 il peso della plastica nell’oceano avrà superato il peso di tutto il pesce dei mari…

“I consumatori e le aziende stanno cercando attivamente dei sistemi per ridurre l’utilizzo di plastica monouso e per minimizzare il loro impatto ambientale. In tal senso, crediamo che Skywell abbia il potenziale per rivoluzionare il nostro approccio verso l’acqua potabile”, sottolinea Alberto Tenchini, Direttore Marketing e Comunicazione di SHARP Electronics Italia. Utilizzando Skywell si potrebbero risparmiare fino a 800 bottiglie di plastica da 500 ml in un mese.

 

Ma come avviene la trasformazione dell’aria in acqua potabile fresca e pulita?

Skywell prende l’aria direttamente dall’ambiente, la filtra e la fa raffreddare. A valle di questo processo si genera una condensa che non è altro che l’acqua potabile.

La fase molto importante di rimozione di batteri, polvere, particelle atmosferiche e altre impurità è garantita da un sistema di filtrazione a sette stadi dell’aria e dell’acqua, dalla purificazione ultravioletta e dal trattamento dell’ozono.

Un sistema di riciclo continuo evita la stagnazione e il potenziale accumulo di batteri.

Skywell è dotato di un sistema di monitoraggio Smart che si occupa, appunto, di monitorare continuamente ogni singola goccia di acqua erogata per garantirne qualità e purezza e renderla disponibile sia calda o che fredda.

È inoltre dotato di un touchscreen interattivo da 8 pollici personalizzabile dove è installata l’app Skywell, che permette di creare dei profili personalizzati di consumo.

Skywell integra la tecnologia IoT, connettività WiFi e 4G. Non richiedendo la necessità di installare un impianto idraulico o la presenza di acqua di rete, Skywell offre la possibilità aggiungere un punto di erogazione d’acqua in nuove aree di un ufficio poiché per installare un distributore Skywell è sufficiente un alimentatore: non è necessario un allacciamento alla rete idrica, serve solo una presa elettrica.

Le tecnologie per l’ufficio, in continua evoluzione, stanno diventando sempre più sofisticate e SHARP ricopre una posizione esclusiva in questo mercato: sta investendo in modo intensivo in nuove aree della tecnologia dove ha il potenziale per diventare leader di mercato. L’azienda sta sviluppando tecnologie connesse per supportare nuovi modi di vivere e lavorare. E Skywell rappresenta un esempio perfetto di questa strategia.